Ada e i Rifiuti

A partire da lunedì 16 aprile 2012

Cari Bambini,
la protagonista di questa storia si chiama ADA.
Insieme a lei scoprirete che le cose che si buttano via possono rinascere
e diventare altri oggetti … ma attenzione, questa magia
è possibile sole se i rifiuti vengono separati!
IN CHE MODO? Scopriamolo con ADA …

Ada non riesce a giocare.
Oggi a casa sua c’è troppo rumore e
che confusione!

Ma che succede?
Il papà e la mamma corrono da una stanza
all’altra con dei grandi scatoloni. É giorno di grandi pulizie!

Ma perché?
Vogliono buttare via tutte le cose vecchie.
Quelle che non servono più, e non si usano più.

Che fine faranno?
La sera davanti alla porta di casa ci sono due scatole.

Cosa c’è dentro?
Una è piena di bottiglie di plastica, l’altra di vecchi fogli di carta.

Perché?
-Perché i rifiuti devono essere divisi, -le dice la mamma.
-Così si trasformano e diventano altri oggetti,- le spiega il papà.

Ada ci pensa su. Si trasformano? In che cosa?
É in camera sua, appoggia la testa sul cuscino e chiude gli occhi.
I vecchi fogli di carta volano leggeri sulla sua testa,
tutti insieme sembrano nuovi, diversi …

La mattina Ada si alza veloce dal letto. Una sorpresa!
Vicino alla scatola c’è un quaderno,
un quaderno fatto con la carta rinata da tutti i vecchi fogli.
É bellissimo!

Ada lo apre. Nella prima pagina c’è un disegno,
il disegno di un secchiello per il mare fatto con tante bottiglie di plastica.
Ora Ada capisce perché il papà e la mamma dividono i rifiuti.

Lo farà anche lei! –pensa il gatto.
Le cose vecchie sono preziose e possono diventare nuove.
Come il suo quaderno, il quaderno più bello che Ada abbia mai sognato.

 

Comments are closed.