CENTRI ESTIVI 2017 – 2 sett.

“DENTRO IL GRANDE OCEANO…”

10 luglio—14 luglio 2017


SECONDA SETTIMANA

e l’avventura continua ….

L’arcobalena salutò il piccolo pesciolino e se ne andò cantando.

Iride nuotò tutto il giorno e tutto il giorno cantò. Poi, sentendosi stanca, decise di galleggiare un po’ sul pelo dell’acqua. All’improvviso si accorse di qualcuno, alzò gli occhi e lo vide, era enorme e splendente era il SOLE che stava tramontando.

Salve! Finalmente qualcuno con cui scambiare due parole.” disse il Sole “sai, la mia è una vita faticosa! Comincio presto la mattina, poi di giorno sempre lassù in cima, lontano da tutti finché verso sera mi appoggio stanco al mare. Ma così luminoso come sono, è difficile che qualcuno mi venga vicino. Poi voi andate tutti a dormire, mentre io ricomincio il giro dall’altra parte del mondo. E anche di là, sempre la stessa storia: mai nessuno con cui fare due chiacchiere.”

Iride era affascinata da questo enorme personaggio e dalla sua grande luce; lei era grande ma il sole era ancora più grande di lei… e poi… salutando gli sorrise e un colore gli regalò. Così Iride si allontanò mentre il sole, ora tutto Arancione rendeva il tramonto più bello.

Venne la sera e poi venne la notte.

Iride si fermò ad osservare la luna e le stelle che brillavano nel cielo. Sussurrava tra sé e sé una dolce ninna nanna nel silenzio di quella calma notte, cullata dalle morbide onde del mare, quando, sentendo una voce sottile e inquieta alle sue spalle, sobbalzò spaventata: “Potessi brillare anch’io come loro!”.

Su uno scoglio, dietro di lei era comparso uno strano e distinto STELLONE MARINO : ” tutte le notti la stessa storia! Le mie sorelle brillano luminose lassù e rischiarano il cielo buio della notte, mentre io non faccio molta luce, vero?”

Salutando gli sorrise e un colore gli regalò. Che colore? Il giallo, naturalmente, che avrebbe reso quella stella lucente come le sue sorelle. E fu il momento del riposo.

L’arcobalena si appoggiò sul fondo marino cullandosi con morbidi movimenti, finché tranquillamente si addormentò. Riposò tutta la notte alla calda luce che l’amico a cinque punte finalmente emanava illuminando il blu profondo del mare. (liberamente tratto da L’Arcobalena di Massimo Sardi ed. Giunti Junior)

Cari amici, questa balena sta diventando sempre più nostra amica e il pensare all’acqua e all’oceano ci fa stare bene.

 

Noi, giovedì, ci siamo divertiti un sacco con i famosi GIOCHI D’ACQUA.

Inoltre, questa settimana i medi e i grandi, nelle attività pomeridiane, hanno osservato le principali forme geometriche: quadrato, rettangolo, triangolo e cerchio. Le hanno nominate in inglese. Si sono poi soffermati nella figura del cerchio richiamando così la forma del Sole (personaggio che la balena Iride incontra questa settimana). Hanno colorato, ritagliato e creato un loro quadro con cerchi di diverse dimensioni ispirandosi alle opere di Kandinskij

E per concludere la settimana in bellezza abbiamo avuto il dono della pioggia e di un po’ di fresco e così abbiamo pensato di colorarci una bellissima barchetta di carta con gli acquerelli


Ora ci salutiamo ma ci attendono ancora meravigliose avventure.

CIAO!

 

Comments are closed.