Essere donna consacrata – ottavo appuntamento

ESSERE DONNA CONSACRATA MARIANISTA
Essere donne consacrate che in alleanza con Maria generano vita:

I FONDATORI DELLA FAMIGLIA MARIANISTA; MARIA SOTTO LA CROCE;
IL “VOLTO MARIANO” DELLA CHIESA; LA MEDIAZIONE DI MARIA

b

Oggi 26 aprile ricorre la 52 ma Giornata di Preghiera per le vocazioni il cui tema è
“VOCAZIONI E SANTITA’”
Toccati dalla Bellezza.
Esso esprime la forza e la bellezza della relazione con il Signore Gesù.
Questa relazione è anche ciò che ha spinto i Fondatori delle famiglie religiose a donare la propria esistenza guidati dalla fede in Gesù e Maria.
Così è stato anche per il Beato Guglielmo Giuseppe Chaminade e la Venerabile Madre Adele, fondatori della famiglia religiosa Marianista.
L’originalità del carisma sta nel vedere la consacrazione come alleanza suggellata dal voto di stabilità.
La conoscenza di Maria, di ciò che ha caratterizzato la sua esistenza terrena e del suo ruolo nella storia della salvezza sono elementi generanti per i fondatori e per tutti coloro che ancora oggi in varie parti del mondo operano in alleanza con Lei, la madre di Gesù. Ed è proprio sotto la croce che Gesù ci rivela la realtà di questo legame profondo con Maria.
Sarà bello approfondire i passi biblici e il loro commento per comprendere il grande dono di Maria per tutti noi.
La Chiesa vede in Maria il volto più bello. La sua mediazione è ordinata alla continua nascita di Cristo nel mondo. E’ Cristo infatti la fonte di ogni bellezza e del più grande amore.
Preghiamo quindi affinchè, come tante piccole luci che si accendono, si possa diffondere sempre più il grande amore che Gesù ha per noi.

Testo integrale presente nel libro pagine 93-142

 

Comments are closed.