Essere donna

E’ stata aggiornata la sezione “Essere donna consacrata” con altro materiale!

Antropologia filosofica: Il pensare la differenza

“Il pensare la differenza accogliendo l’originario differire dell’uomo e della donna, cioè la loro reciproca alterità va intesa come reciproco rapportarsi di due soggettività e significa affermare l’impossibilità di ricondurre ad un unico modello la molteplicità delle posizioni e dei punti di vista; la differenza non è un prodotto sociale non si costituisce in atteggiamenti non è un prodotto del pensiero ma il pensiero la trova già. In questo senso possiamo dire che qui troviamo il limite del pensiero ma anche il suo compito ossia il riuscire a cogliere il senso di tale differenza”.

 Nel proporvi  una lettura approfondita se lo si desidera, possiamo intanto considerare questo primo passaggio cioè accogliere la differenza.

Molto spesso cadiamo nella trappola dell’incomprensione, semplicemente perché non “PENSIAMO” la differenza….

marghe

 

Comments are closed.