I due formicai

Mercoledì 15 aprile 2015 ( dall’IO al TU al NOI)

Il nostro viaggio in nave prosegue a gonfie vele ed ecco che una sosta in terra ferma ci fa vivere un’esperienza davvero curiosa.

“In un bosco, vicino ad un castagno, c’erano due formicai.

Nel primo abitavano le formiche nere, che erano gentili, si aiutavano, si volevano bene, vivevano, insomma, in pace; erano molto laboriose ed il loro formicaio diventava sempre più bello e più grande.

Nell’alto abitavano le formiche rosse, che erano molto battagliere, litigavano continuamente; i formichini non erano ubbidienti e non sapevano giocare insieme.

Il loro formicaio non era bello come l’altro, perché nessuna formica rossa era contenta di lavorare e di stare insieme alle altre.

Un giorno passò in quel bosco un contadino, con un sacco di semi in mano. Il sacco si ruppe ed uscirono molti semi, che caddero proprio vicino ai due formicai.

Le formiche rosse decisero che tutti i semi dovevano essere loro e pensarono perciò di distruggere l’altro formicaio. Scavarono un canale, che avrebbe portato l’acqua di uno stagno fino al formicaio nemico.

L’acqua cominciò a scorrere, ma più impetuosamente del previsto, minacciando ambedue i formicai.

Le formiche nere prepararono in fretta una barriera i foglie, stecchi, terra e in questo modo salvarono i due formicai.

Passato il pericolo, le formiche rosse chiesero perdono alle loro vicine e da quel giorno impararono a vivere in pace.

E il loro formicaio? Diventò grande, spazioso, pieno di formichine che lavoravano con gioia e si volevano bene.

E da tutto il bosco gli animaletti venivano a vedere i due bellissimi formicai!”

(Esperienze nella Scuola materna, Signorelli, Milano)

 

Comments are closed.