Il patto delle scimmie

10 marzo 2020

Sapete bambini e bambine che cosa è successo?

Mentre la scimmia dalle orecchie grandi cantava, ballava a ritmo e pensava ai suoi 10 gioielli arrivarono tutte le scimmie con la nonna.

Ciao ci sembri un po’ distratta! – urlano in coro.

A te piace contare fino al numero 10 ma non basta! – dice la nonna.

Oggi è il 10 marzo ma fra nove giorni sarà il 19 marzo, la festa del papà! dice la scimmia dalle mani grandi


 

 

Dobbiamo far qualcosa e io ho un’idea volatile! -dice la scimmia dagli occhi grandi.

RIUNIAMOCI! -farfugliano in coro –Il papà quando mi vede mi prende e mi lancia in alto e poi mi riprende, mi fa volare! – racconta la scimmia che non mangia mai.


Le scimmiette parlarono a lungo e alla fine decisero di imparare a memoria una bellissima filastrocca da recitare il giorno 19 marzo.

Con te io volo…papà!
Filastrocca del papà
ovunque sono ci sarà
sia vicino, sia lontano
egli mi terrà la mano.
Ogni broncio del mio viso
lo trasformerà in sorriso
riempirà col suo coraggio
tutti i passi del mio viaggio.
Saprà togliermi le nuvole
mi racconterà le favole
metterà sulla mia bocca
la più bella filastrocca.
Caccerà tutti i miei mali
mi disegnerà due ali
e se lo lascerò fare
egli mi insegnerà a volare. (Giuseppe Bordi)

Inoltre con molletta e abbassalingua costruirono il fermacarte che la nonna aveva trovato in “inter nete”. (link)

Subito si misero al lavoro tutte insieme senza dire niente a nessuno fino al giorno stabilito. E il patto fu concluso!

 

Comments are closed.