Il pupazzo Nevino

Mercoledì 14 gennaio 2015

La nostra NAVE viaggiando e viaggiando ha perso la A
e così mettendo al suo posto un’altra E ecco dove si è fantasticamente trovata … in mezzo alla NEVE e lì state a sentire….

“Lassù, in alto fra le montagne, sorge un piccolo villaggio dove vivono soltanto pupazzi di neve.

011815_1644_IlpupazzoNe2.jpg

Simpatici abitanti sono golosi di ghiaccioli alla frutta, che crescono su un grande albero, nella piazza del villaggio.

Nevino era il più piccolo dei pupazzi di neve e per afferrare un ghiacciolo doveva saltare, ma … finiva sempre per cadere. Rotolando come una palla!

011815_1644_IlpupazzoNe1.jpg011815_1644_IlpupazzoNe3.jpg

–Ah! Ah! Sei troppo piccolo per cogliere i ghiaccioli!- gli dicevano ridendo gli altri pupazzi di neve.

Un giorno Nonno Gelone, il pupazzo più vecchio e saggio del villaggio, disse a Nevino:

-Sulla cima della montagna cresce un cespuglio pieno di grandi ghiaccioli alla frutta. Ma per raggiungerlo bisogna fare un lungo viaggio …

Così Nevino decise di partire alla ricerca del cespuglio. Camminò per un giorno intero, fermandosi di tanto in tanto per riposarsi. Quando giunse in cima alla montagna: -Mamma mia! Quanti ghiaccioli … e come sono grandi!! – esclamò alla vista del cespuglio. Improvvisamente si accorse che un grosso blocco di neve stava per staccarsi dalla montagna. –Diventerà un’enorme valanga che distruggerà il villaggio!

Allora Nevino prese tutti i ghiaccioli del cespuglio e, legandoli insieme con una corda, costruì uno slittino. Poi, si lanciò lungo la discesa e a tutta velocità arrivò al villaggio, in tempo per avvisare del pericolo. Così riuscirono a costruire un robusto muro di ghiaccio e a fermare la valanga.

011815_1627_IlpupazzoNe4.jpgnev5

Lo slittino di Nevino, però, si era consumato: non restava più neanche un ghiacciolo …

Non preoccuparti, Nevino, – dissero gli altri pupazzi di neve e lo sollevarono fino a fargli giungere i ghiaccioli del grande albero – Ti aiuteremo noi a prenderli!

Da allora, il piccolo pupazzo di neve divenne beniamino di tutto il villaggio. (Focus Pico n.59, Gennaio)”

 

Comments are closed.