L’albero delle arance

Mercoledì 25 febbraio 2015

Nel campo di nonno Severino c’era un bellissimo frutteto; d’estate era pieno di frutti: mele rose, pere gialle.

In autunno i nipotini del nonno correvano nel campo per raccogliere le foglie colorate che cadevano dagli alberi. Solo un albero non perdeva le sue foglie, restavano sempre verdi, belle lucide ed era l’unico che in inverno faceva i frutti! Quest’albero si chiamava Arancio.

Nel freddo inverno il nostro Arancio era felice di avere i frutti, belli, succosi e ricchi di vitamina C !

Ma si sentiva un po’ triste e preoccupato per i suoi amici: il Melo e il Pero: non parlavano più, erano tutti spogli!

-Oh! Se solo potessi staccare le mie foglie e coprire i rami dei miei amici, così forse non sentirebbero più freddo!- disse l’Arancio.

030715_1505_Lalberodell1.jpg

Il Melo che sentì le parole dell’Arancio rispose:

-Caro amico mio, non ti devi preoccupare per noi, è la Natura! Noi in inverno dormiamo, perché siamo alberi dalla foglia caduca! Tu sei sempre un sempreverde!!! Goditi l’inverno! Aspetteremo la primavera con le gemme e i fiori! Guarda, sta arrivando nonno Severino … Sssssss …-

Il nonno arrivò con un bel cesto per raccogliere le succose arance.

030715_1505_Lalberodell3.jpg

 

Certamente la Natura regala all’uomo cose meravigliose … e al nonno Severino e a tutti i bambini.

030715_1505_Lalberodell4.jpg
 

Comments are closed.