Manifestiamo in Consiglio Comunale di Padova

La comunicazione che segue rimarrà sempre disponibile nella pagina Scuola Paritaria

F.I.S.M. – FEDERAZIONE ITALIANA SCUOLA MATERNE – PADOVA
in collaborazione con il
COMITATO GENITORI E GESTORI DELLE SCUOLE DELL’INFANZIA PARITARIE DEL VENETO


MANIFESTIAMO IN CONSIGLIO COMUNALE DI PADOVA
LUNEDÌ 24 GENNAIO 2011 alle ore 17:00


A SOSTEGNO DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA PARITARIA, SERVIZIO PUBBLICO
GESTITO DA PARROCCHIE, CONGREGAZIONI RELIGIOSE, ENTI MORALI.


NEL VENETO 1.100 scuole dell’infanzia , con 94 mila bambini dai 3 ai 6 anni, su un totale di 135 mila, frequentano le scuole dell’infanzia non statali: si tratta di due bambini su tre. Lo Stato, soprattutto nella nostra Regione, ha sempre “sfruttato” questo enorme patrimonio costruito, sostenuto e amato dalle nostre comunità. Ebbene queste scuole – e le famiglie che le scelgono per portare i loro bambini – pur in presenza di una legge di oltre dieci anni fa (la n. 62 del 2000) che prevede la loro inclusione nel sistema nazionale d’istruzione – vivono da anni di contributi precari, decisi di anno in anno, del tutto insufficienti e riscossi con enorme ritardo.
La scuola, soprattutto quella dell’infanzia, è un diritto primario della famiglia e lo Stato deve garantirlo a tutti i cittadini a parità di condizioni. Così non è. Le famiglie che hanno i bambini nelle nostre scuole, per l’ignavia e l’ottusità di una certa Politica e delle Istituzioni, sono costrette a sostenere spese (la retta, …oltre alle tasse!) ben superiori a quelle delle famiglie che portano il loro figlio alla scuola materna statale.
È da diverso tempo che protestiamo per questa grave ingiustizia, ma lo Stato risponde…tagliando il già modesto contributo; la Regione rifiuta di svolgere una vera politica a sostegno della famiglia e dell’educazione dei bambini erogando un contributo di 15 euro al mese per bambino che non intende aumentare, mentre le Amministrazioni Comunali, pressate dalla crisi economica e dai tagli della finanza pubblica, possono fare ben poco.
Esprimiamo riconoscenza all’Amministrazione Comunale di Padova che ha assicurato, anche per il 2011, la concessione, del contributo straordinario già concesso nel 2010, di 300 mila euro (con questo il contributo del Comune è di €. 42 al mese per bambino). È un segnale positivo che speriamo sia di esempio alla Regione e ad altri Comuni del Veneto. Ma non basta!
Abbiamo apprezzato la mozione approvata dal Consiglio Comunale, quasi all’unanimità, il 17 gennaio scorso. chiediamo che, oltre al sostegno morale, il consiglio in sede di bilancio 2011, migliori ulteriormente il contributo: andrà tutto a beneficio delle famiglie!

MANIFESTIAMO PUBBLICAMENTE LA NOSTRA PREOCCUPAZIONE
LUNEDÌ 24 GENNAIO 2011, ALLE ORE 17, A PALAZZO MORONI
IN OCCASIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DI PADOVA

  1. CON UN INCONTRO CON I CAPI GRUPPO PER ESPORRE I MOTIVI DELLA NOSTRA PROTESTA
  2. LA RICHIESTA AL CONSIGLIO COMUNALE DI TENERE CONTO NEL PROSSIMO BILANCIO 2011 DELLE TRE MILA FAMIGLIE CHE NEL COMUNE DI PADOVA PORTANO I LORO BIMBI NELLE SCUOLE PARITARIE
  3. LA RICHIESTA A TUTTE LE FORZE POLITICHE DI SOSTENERE QUESTE SCUOLE DELL’INFANZIA, CHE SONO SCUOLE DELLE COMUNITÀ, RICCHEZZA DELLA NOSTRA STORIA.


per adesione, informazioni, note organizzative contattate: Ugo Lessio – FISM Padova 049.8711300, comitatoscuoleinfanzia@gmail.com, don Fernando Fiscon 340.2509895, Piero deiurco 3383258160, Francesco Bressan 3471911539

 

Comments are closed.