Mercoledì delle Ceneri – 9 marzo 2011

L’articolo che segue rimarrò sempre disponibile nella sezione Articoli

Il mercoledì che precede la prima domenica di Quaresima, il sacerdote, con invito alla penitenza e alla conversione, impone sul capo delle persone un pizzico di cenere ottenuta dalla combustione dell’olivo benedetto dell’anno precedente.


Ma perché ricevere le Ceneri sulla fronte o sulle mani?
Le Ceneri sono come la polvere, sporcano e sono tutto quello che rimane quando il
fuoco si è spento!

Ma perché ricevere le ceneri proprio in questo giorno?
È per prendere la decisione di iniziare il cammino verso la Pasqua.

Ma perché ricevere le ceneri?
È per venire fuori dal male, per ritrovare il fuoco dell’amore di Dio.

Ma perché ricevere le ceneri se imbrattano e sporcano?
È per scrollarci di dosso la polvere del peccato e mostrare di nuovo il volto
meraviglioso dei figli di Dio.
Ma perché ricevere le ceneri se poi vengono buttate via?
È per prendere la decisione di vivere accanto a Cristo, il Figlio di Dio, perché lui ci indica il
sentiero della vita!

L’invito che Dio ci rivolge in questo inizio di Quaresima è molto importante:
noi cammineremo verso la Pasqua per quaranta giorni. Quaranta giorni per trasformarci, per diventare capaci di comprendere il suo amore, per assomigliare sempre di più a Gesù. Avviamoci risolutamente per la strada che Dio nostro Padre ci indica, assieme a Gesù che ci accompagna.

Tutti insieme :

Perché in questa Quaresima impariamo a stare con Gesù, nostro maestro, preghiamo.

IO HO UN AMICO CHE MI AMA

IL SUO NOME È GESÙ



 

Comments are closed.