Il DOMATORE DI FOGLIE

Settimana dal 26 al 30 ottobre 2020

Liberamente adattato da Pina Irace, Maria Moya, Il domatore di foglie, Zoolibri

Il sole splende e Gigi folletto con i suoi amici decidono di avventurarsi nel bosco per fare una bella passeggiata.

 Sugli alberi, le foglie hanno cambiato colore: ce ne sono di rosse, di gialle, di arancioni e di marroni.

Hanno i vestiti pronti per la loro danza d’autunno, ma ancora non cadono.

Perché? Cosa stanno aspettando?

Semplice: stanno aspettando il domatore di foglie.

Il domatore di foglie ha una lunga sciarpa sventolante come una manica a vento e una bacchetta per indicare alle foglie i volteggi, le piroette, gli svolazzi, le salite, le discese, i mulinelli, le danze, i prilli, le giravolte, le planate, le virate e le cadute che devono fare.

E ora che egli non c’è, come faranno le foglie a cadere?

Gli alberi sono stanchi: le foglie pesano e cercano di scrollarsele di dosso.

Finché, a un tratto, una fogliolina gialla con i bordi arancioni e una macchia verde a forma di cuore decide finalmente di staccarsi.

Esclama a gran voce:

  • Voglio viaggiare! Voglio volare!

E’ così felice ed entusiasta che cerca di incoraggiare tutte le altre foglioline:

  • E’ bellissimo! Venite a provare! – urla alle compagne, che pian piano cominciano a staccarsi dai rami.
E così il mondo si colora d’Autunno.

Le foglie ce l’hanno fatta: hanno trovato coraggio per fare da sole il grande passo.

I folletti, con il nasino all’insù, si fermano ad osservare questa danza che li riempie di gioia.

Ad un certo punto tutti insieme fanno un grande girotondo lasciandosi cadere nel tappeto di foglie.


Una volta seduti a terra il folletto Gigi chiede: – Il domatore di foglie dov’è finito?

Gli altri folletti si bisbigliano all’orecchio come per mettersi d’accordo.

Dopo un po’ il folletto più giovane dice: -L’abbiamo visto mentre dormiva profondamente vicino alla grande quercia, l’abbiamo osservato e poi ricoperto di foglie perché stia al calduccio.


 

 

 

 

Il sole sta per tramontare, Gigi è felice e tutti insieme ritornano nella loro casetta.


 

 

 

 

 

 

 

Eccoci al lavoro con le foglie. E’ bello osservare le diverse forme e riprodurle pasticciandoci le mani.

 

 

 

 

 


 

Comments are closed.