IL LIBRO TATTILE

Alla scoperta del senso del tatto

30 marzo 2020


Care scimmiette vedo che siete stanche, forse avete giocato troppo.

Preparatevi a fare un riposino ma prima voglio raccontarvi la favola del leone e del topolino che abbiamo ascoltato tante volte ma che è sempre bella – disse la nonna.


“IL LEONE E IL TOPOLINO”


Un leone dormiva tranquillamente e un topino un po’ birichino giocava attorno a lui.

Imprudentemente il topolino andò dal leone e salì sulla sua testa facendogli il solletico.


Il leone, destato dal sonno, subito afferrò il topolino con le unghie e stava già per mangiarlo.

La povera bestiola che gemeva in modo lamentoso, implorò il leone: “Padrone, non mi mangiare! Salva la mia vita! Io ti chiedo un favore e per la tua clemenza ti sarò sempre grato!”.

Il leone rise e rispose: “Sei così piccolo e debole, ma salverò la tua vita! Vai e non recarmi più fastidio!”.


Dopo pochi giorni il leone, che passeggiava al fine di trovare una preda, si imbatté nelle trappole dei cacciatori e si immobilizzò.

Tentando invano di liberarsi, ruggiva così tanto che il topolino, udita da lontano la voce del leone, subito accorse per portargli aiuto.


Il topolino, con i denti affilati, rosicchiò la rete e la lacerò finché il leone fu libero.

Così il forte leone, salvato dal debole topo, accettò il giusto premio della sua misericordia.

 

Grazie nonna che storia bellissima! – dissero in coro le scimmiette


E ora chiudete tutti gli occhietti– raccomandò la nonna.

Nonna nonna vieni devo farti vedere un segreto – disse la scimmietta dalle mani grandi.

La nonna portò pazienza…

  • Nonna vieni, a me piacciono tanto i libri e così ho pensato di costruirne uno adatto a me: UN LIBRO TATTILE!

    La nonna era sempre più incuriosita.

  • Guarda in questo libro ho voluto spiegare che con il senso del tatto, che io modestamente ho molto molto sviluppato, si può comprendere se un oggetto è pesante o leggero, ruvido oppure liscio, duro o morbido.

 

  • Ti piace nonna? – disse la scimmietta dalle mani grandi
  • Il tatto è l’organo di senso più esteso è la pelle che ricopre tutto il nostro corpo e ci permette di ricevere e trasmettere sensazioni – spiegò la nonna e aggiunse: – sai ci sono anche altre sensazioni: caldo freddo, secco umido, gradevole sgradevole.
  • Ora vai a dormire e dopo il riposino approfondiremo insieme ancora di più.
  • Come faremo nonna? – chiese la scimmietta dalle mani grandi.
  • Guarderemo un video istruttivo,
  • impareremo una canzone

    e inviteremo tutti a costruire un libro tattile e la scatola MISTERIOSA che ti spiegherò come funziona!.
  • Buon meritato riposo! – sussurrò la nonna.

E così tutti si addormentarono.

Ora attenti agli indovinelli.

  1. Quale storia racconta la nonna prima del riposino?
  2. Prova a raccontarla tu.
  3. Cosa fa vedere la scimmietta dalle mani grandi alla nonna?
  4. Cosa ci fa sentire il tatto? (punti 10 per ogni risposta esatta!)

Ora ascolta la canzone e memorizza almeno il ritornello.

Cinque tesori noi abbiamo,
cinque tesori da scoprire,
sono utili in verità,
per scoprire la realtà

 

Ora costruisci il libro tattile ma prima vai alla ricerca di tante cose che poi potrai suddividere in base alla qualità della loro superficie.


Ora costruisci la scatola misteriosa. Procurati una scatola di cartone con coperchio, ritaglia due finestrelle, per poter infilare le mani. Sistema gli oggetti all’interno. Metti dentro le mani e indovina. Se indovini tutto, senza guardare, il tuo tatto funziona benissimo!


 

Comments are closed.