LE REGOLE DEL VIVERE INSIEME

Settimana dal 5 al 9 ottobre 2020

E’ iniziata una bellissima settimana con la gioia di ritrovarci e di far amicizia sempre di più.

Per giocare bene bisogna mettersi d’accordo e fare un patto– così ha spiegato un bambino.

E così abbiamo approfondito e siamo andati alla ricerca e alla scoperta delle regole che ci fanno star bene.

Anche i nostri amici folletti ci sono venuti in aiuto con le loro avventure.

Ecco la loro storia.

Storia: LE REGOLE DEL VIVERE INSIEME

Il folletto Gigi è contentissimo, oggi si troverà con i suoi amici, Folletta Rossella, Folletto Azzurrino, Folletto Verdino e Folletta Gialletta a giocare.

Intanto pensa a cosa si potrebbe fare, ci sono tanti giochi belli: nascondino, 1 2 3 stella, strega comanda colore, fazzoletto, mamma casetta, i parrucchieri, gli indiani… è pieno di entusiasmo, non vede l’ora di vedere i suoi amici.

Quando i 5 folletti si ritrovano, si abbracciano con gioia e si mettono a decidere che gioco fare: Folletto Gigi propone nascondino, Folletto Azzurrino propone di cantare e ballare, Folletta Rossella vuole andare a mangiare il gelato, Folletta Gialletta propone di giocare ad acchiapparella, Folletto Verdino dice di giocare a fare i dottori.

I folletti cominciano a parlare tutti insieme contemporaneamente, alzano la voce, e finiscono per cominciare a tirarsi la maglietta per farsi ascoltare e per imporre agli altri il gioco che vogliono loro. Ad un certo punto Folletto Verdino cade per terra, è stata Folletta Gialletta, strattonandolo lo ha buttato per terra.

Folletto Verdino comincia a piangere, Folletta Gialletta è dispiaciuta, Folletto Azzurrino e Folletta Rossella guardano la scena molto stupiti… che brutta cosa è successa!

A quel punto però interviene Folletto Gigi: – Fermi tutti! Io sono venuto qui per stare insieme a voi e per divertirmi, e invece stiamo litigando, e io non mi sto divertendo, e uno di noi si è pure fatto male! Così non si può andare avanti, dobbiamo darci delle regole!

Gli altri folletti guardano Folletto Gigi con due grandi occhi, perché capiscono che sta dicendo qualcosa di molto importante.

Folletta Rossella dice: – Allora dobbiamo inventarcele?

Risponde Folletto Gigi – No Folletta Rossella, le regole ci sono già, basta saperle, ricordarle e metterle in pratica. Le regole ci servono per essere custodi uno dell’altro, per essere custodi della nostra vita, e per essere custodi dell’ambiente. Ad esempio se uno spinge un altro deve chiedergli scusa, quindi ora Folletta Gialletta deve chiedere scusa a Folletto Verdino.

Folletta Gialletta dice: – Scusa Folletto Verdino, non l’ho fatto apposta, volevo che tu mi ascoltassi, ma ho sbagliato, scusami …

Folletto Verdino dice: – Va bene Folletta Gialletta, ti perdono, amici come prima, dammi il cinque!

Folletto Azzurrino chiede: – Folletto Gigi dove le troviamo queste regole per stare bene insieme?

Folletto Gigi risponde: – Ci sono già tutte, io propongo questo gioco, andremo a caccia delle regole che ci servono per stare bene insieme. E quando le avremo trovate tutte, imparate e messe in pratica, diventeremo dei veri custodi, e riusciremo a stare insieme giocando e divertendoci…sarà bellissimo!

I nostri amici Folletti quel giorno non hanno più litigato, ma si sono messi alla ricerca di tutte le regole che aiutano a stare bene insieme, trascorrendo una bellissima mattinata insieme.

La storia ci è piaciuta tanto! Anche a noi capita spesso così!

Abbiamo ritagliato le immagini della storia, le abbiamo colorate e messe in ordine creando un pieghevole e raccontando la storia dei folletti.

Anche noi abbiamo cercato le nostre regole e ne abbiamo trovate tre:

  1. Lo spazio all’aperto, nel parco giochi è quello che a noi piace tanto. I sassi staranno nella sassiera e l’erba la manterremo senza sassi.
  1. Quando giochiamo dobbiamo stare attenti a non farci male e quindi a non metterci le mani addosso
  1. I giochi si usano insieme, un po’ per ciascuno!

Ciao Amici!

 

Comments are closed.