Pro- seguiAMO …INSIEME

11 maggio 2020

Cari bambini e bambine, il tempo vola e così si cresce sempre verso nuovi traguardi che desideriamo vivere insieme.

Le nostre amiche scimmiette condividono con noi le loro simpatiche avventure.

La palma

per misurare l’altezza!

GUARDA IL VIDEO (Link)

-Care scimmiette venite tutte qui vicino alla palma per misurare l’altezza -disse la nonna.

Sono un po’ di giorni che vi osservo e mi sembra che siate sempre più alte!

Siete cresciute?

Io ho misurato la mia altezza, qui vicino a questa palma, ma divento sempre più bassa…

Vediamo un po’, chi di voi vuole misurare la propria altezza?

-Vorrei cominciare io! – disse la scimmietta sempre felice –

-Si, sei cresciuta un bel po’- soggiunse la nonna.

E così le scimmiette, una dopo l’altra controllarono la propria crescita in altezza.

Quando toccò il turno alla scimmietta sempre triste, questa, non voleva neppure sentire le parole della nonna

-Io non voglio crescere, se ci penso mi vien da piangere ancora di più. A me piace essere piccola! – gridò versando grossi lacrimoni.

La nonna cominciò a preoccuparsi e penso tra sé: -Ma com’è possibile che non ci sia la voglia di crescere, di scoprire, di conoscere cose nuove …

La nonna allora prese un libro e disse: -Vi voglio raccontare una storia che a me piace tanto, è la storia di Gino, piccolo grande girino.

GUARDA IL VIDEO (Link) per leggere il libro

Il piccolo girino adorava la sua codina che gli permetteva di correre veloce nell’acqua e con un colpo scacciare i cattivi.

Purtroppo Gino, un giorno, si accorse che la sua coda si stava accorciando e gli stavano spuntando quattro zampette.

Quanto è difficile accettare il cambiamento…

Gino non voleva crescere anzi voleva rimanere il girino che era sempre stato.

A poco servirono le parole di conforto della mamma e del nonno.


 

L’incontro ravvicinato con un brutto serpente, per la paura, gli fece fare il suo primo salto e lo convinse a considerare che le zampette non erano poi così male.

 

Care scimmiette crescere è un’avventura di cui non si deve avere paura perché il futuro, se lo vogliamo, è sempre migliore.


 

  • Ed ora bambini costruiamo la nostra ranocchia da trascinare con noi. E’ sufficiente un pezzo di spago, un rotolino della carta igienica, la tempera e la cucitrice.

 

  • Ora prova a fare il disegno di Gino, il girino, che poi diventa una rana.
  • Prova a misurare la tua altezza magari usando un pezzo di spago e contando quante volte è necessario quel pezzo. (Unità di misura)
  • prova a misurare, cioè a vedere quanto sono lunghe le cose, oppure usa la spanna (La spanna è un’unità di misura antica, che si basa sulla distanza tra le punte del pollice e del mignolo in una mano di adulto aperta, equivalendo a circa 20 cm.)

  • Puoi usare i tuoi piedini per misurare la distanza e contarli.

  • Puoi usare le braccia e contare

  • Cerca in casa un metro e guardalo: cosa osservi? Trovi qualcosa di conosciuto?
  • Confronta la tua altezza con quella di un familiare.
  • Cerca le foto di quando eri più piccolo.
  • Completa le schede.

Ed ora, per concludere, una canzone per la baby dance e per saltare insieme GUARDA IL VIDEO “Occhio ranocchio“(Link)


Ricorda: un passo dopo l’altro si va lontano…

 

Scarica le schede per esercitarti!

 

Comments are closed.