Seconda tappa: Alla ricerca del POSTO GIUSTO!

Settimana dal 19 al 23 Aprile 2021

Chissà come potrà proseguire la storia dello scoiattolo che, come sappiamo, era alla ricerca del suo posto giusto.

Aveva deciso di andare a chiedere in giro.

I folletti si sono radunati per ascoltare attentamente…

“Scusa, Picchio, secondo te qual è il posto giusto?” Picchio aveva molto da fare. Bucava e bucava tronchi col grande becco. Scoiattolo insisté: “Me lo dici, per favore?”. “Buchi” disse Picchio in una pausa. “Buchi, buchi.” E si rimise a bucare.

“Senti Tartaruga, qual è il posto giusto?” Tartaruga era lenta a camminare, e anche a pensare. Ci vollero cinque passi e cinque ore, e alla fine finalmente rispose: “Sotto. Il posto giusto è sotto”. E si ritirò nel suo guscio senza aggiungere altro.
Cincia, secondo te qual è il posto giusto?” Cincia era indaffarata e agitata. Covava le sue uova, e insieme faceva la guardia e osservava in giro. Mai ferma. “Un nido” rispose frullando le ali. “Un nido protetto da tutti i venti. Adesso mi guardi le uova, che devo andare a mettere qualcosa sotto il becco?” Scoiattolo si sedette sulle uova mentre Cincia svolazzava via. Erano tiepide e lisce. Cincia tornò in un baleno con un verme mezzo ingoiato. “Ne vuoi un po’?” chiese gentile. Scoiattolo disse di sì. Cincia staccò un pezzetto di verme e lo depose sulla zampa di Scoiattolo.
Che schifo, disse la vocetta.

Scoiattolo s’infilò il pezzetto in bocca. “Buono” disse, “Grazie mille”. Poi ripartì.

Dicono tutti delle sciocchezze, mormorò la vocetta dentro di lui. Sotto cosa? Buchi dove? E poi un nido, figurarsi. Dai nidi si cade giù. E adesso ti metti anche a mangiare vermi. Che cosa aveva il nostro posto che non andava?

“Qualcosa “rispose Scoiattolo, “Anche se non ho ancora deciso cosa”. Incontrò Talpa e le fece la solita domanda “Talpa, secondo te qual è il posto giusto?” “Dentro” rispose Talpa prima di sparire nel suo tunnel.

Ecco bravo, disse la vocetta. Ficcati in una galleria, vedrai come si sta bene.

“Chiederò a Civetta” decise Scoiattolo. “Lei sì che è saggia”. Aspettò che venisse buio e si arrampicò in cima all’abete. Civetta aprì gli occhi gialli nella notte. “Tu lo sai qual è il posto giusto Civetta?” Le chiese Scoiattolo. “Sopra” rispose Civetta, “Per vedere e sapere bisogna stare sopra”. Scoiattolo non voleva ammetterlo, ma era confuso. Un posto che sia sopra, ma anche sotto. Un buco e una galleria. Un nido. “Esiste un posto così?” Si chiese Scoiattolo. Un posto che sia tutti questi posti?”

Si, dentro la tua testa, commentò la vocetta. Scoiattolo non le badò e decise di dormirci sopra. Dormì bene e fece un sogno. Un posto che sia sopra ma anche sotto, che abbia buchi e gallerie, che sia un nido, che abbia un dentro, bisognava proprio sognarlo per inventarlo…

Il 22 Aprile abbiamo festeggiato la nostra amata Terra!

Abbiamo riflettuto su come poter proteggere il nostro pianeta.

Abbiamo visitato il nostro orto dove, con grande sorpresa, sono spuntate minute e graziose piantine!

Abbiamo odorato le piante aromatiche e osservato bei fiori.

 

Comments are closed.